Domenica 19 Maggio-Uscita: ai piedi del Grappa, un santuario e un giardino.

Amici camminatori curiosi, temendo, come negli ultimi anni, un giugno dai calori feroci, al momento pensiamo che questa escursione possa essere l’ultima del semestre, ma non si sa mai.

Domenica 19 andremo a camminare alle pendici del Grappa, monte sacro alla Patria.

Crespano del Grappa, di recente accorpatosi a Paderno per formare il comune di Pieve del Grappa, ci vedrà percorrere buona parte del sentiero delle Piere rosse.

Parcheggeremo nelle vicinanze del giardino vegetazionale di Veneto Agricoltura, un’area ove ha sede il gruppo Alpini del luogo, nelle vicinanze di un antico castagno che in qualche modo resiste alla vecchiaia.

Raggiungeremo il Santuario della Madonna del Covolo, prototipo canoviano del maestoso tempio di Possagno, nei pressi del quale visiteremo la sorgente Tre busi ove la tradizione racconta di un’apparizione della Madonna a una pastorella nel XII secolo. Fatta la sosta nei pressi del Santuario, chiuderemo l’anello attraverso i boschetti che rendono gradevole il cammino e termineremo l’escursione con la visita, non obbligatoria, al giardino vegetazionale Astego. Costo per gruppi superiori alle 10 persone € 2 per visitatore.

Chi non fosse interessato alla visita potrà decidere di andarsene versando l’abituale offerta libera.

Gli interessati si iscrivano rispondendo a questa mail entro venerdì 17 maggio.

Entro la stessa data, il pomeriggio, confermeremo o meno l’escursione.

Domenica 28 Aprile-uscita: da Quantin alla casa del Diaol

Amici camminatori curiosi, se il tempo atmosferico sarà con noi domenica 28 aprile avremo la possibilità di ammirare la Primavera in tutto il suo splendore attraversando i prati e i boschi della parte nord della dorsale del Nevegal.

Parcheggeremo a Quantin, la frazione più alta di Ponte nelle Alpi, proprio sotto al bar pizzeria che si trova nella piazzetta di fianco alla chiesa. Saliremo per strada bianca che poi diventa sentiero fino alla casa o casera del Diaol circondata da ciliegi selvatici come nella foto, siamo sopra al lago di Santa Croce. Un ultimo tratto di ripida salita, l’unico, e inizierà una lunga discesa che ci porterà a Pian Longhi ove faremo sosta pranzo al sacco o al bar ristorante chi vorrà.

In loco da pochi anni è attiva una struttura dedicata al giornalista sportivo Paolo Valenti; sarà anche quella che ci ospiterà alla mattina per la sosta tecnica-colazione non essendo il bar pizzeria di Quantin adatto per le colazioni.

Da Pian Longhi, dopo un breve tratto su strada asfaltata, torneremo a scendere tra prati e boschetti fino alle auto. Al termine potremo anche ammirare il ripristino dei lavatoi nei pressi del torrente che crea una bella forra.

Il percorso è facile, ma, soprattutto in caso di giornata calda, può risultare faticoso per chi non ha un po’ di allenamento. Sono 11 km o poco più.

E’ necessario prenotarsi rispondendo a questa mail e contattando per chiarimenti Roberto Masiero o il sottoscritto come leggete nella locandina.

Paolo

MARCIA PER I NOSTRI FIUMI

Una marcia lunga 250 persone!! Complimenti a Pendolino, ANS, Lipu TV e Comitato Grave di Ciano che si sono mossi anche da lontano per solidarietà. Un plauso a Sindaci e Assessori, che hanno camminato insieme al di là delle bandiere politiche, per ribadire l’importanza di un bene comune come l’acqua e il nostro territorio.

Grazie all’organizzazione: parcheggiatrici, cartelloniste, Ass.ne di Quartiere e tutti gli altri. 

Vedremo se questa marcia sarà l’inizio di una nuova stagione. A presto!!

Per saperne di più : https://www.cavedimarocco.it/blog/wp-content/uploads/2023/11/DOMENICA-22-OTTOBRE-MARCIA-IN-DIFESA-DEI-NOSTRI-FIUMI-dichiarazione-SILP.pdf

Domenica 21 Maggio – Uscita: una Piave “elettrica”, da Paiane a Soverzene


Un bel gruppo di camminatori curiosi in una bella giornata calda hanno partecipato a quest’ultima uscita primaverile. Abbiamo visitato dall’esterno la centrale di Soverzene, inaugurata nel 1951, punto importante di smistamento di tutte le condotte derivanti dalle dighe che sbarrano Ansiei, Cordevole, Padola, Maè, Boite, Vajont, affluenti alla Piave. Poi ritorno attraverso l’area golenale fino a dove la Piave è stata costretta a svoltare in epoca antica, siamo a Cadola, a causa dello sbarramento naturale del Fadalto da cui si è formato il lago di S.ta Croce. Visto sorgiva, visitata chiesa, ammirato paesaggio cavernoso, conosciuto opere enel di adduzione al lago di Santa croce, mulino e cascata.

La sosta in piazza a Soverzene ci ha permesso di conoscere il Vicesindaco e il Presidente del circolo culturale.

Grazie a tutti per la partecipazione!! Alla prossima

DUE IMPORTANTI APPUNTAMENTI

Domenica 23 Aprile altra uscita primaverile che ci porterà a Vignuì e nella stupenda valle di San Martino. Non mancate e prenotatevi ai numeri indicati nella locandina.

Dalla prossima settimana inizierà anche la rassegna cinematografica al cinema Busan. Quattro docufilm a tema ambientale da non perdere!!

https://www.cavedimarocco.it/blog/wp-content/uploads/2023/04/A3-Locandina-2023-1-1.pdf

Domenica 2 Aprile – Uscita: Vittorio Veneto, monte Altare, la natura in città

Siamo partiti in 53 da piazza Giovanni Paolo I, solo poche gocce hanno contribuito a rendere perfettamente agibile l’itinerario, qualche lamentela per le “discese ardite e le risalitee” ma recuperate grazie alla splendida ospitalità offerta prima dalla famiglia Vettorel (appositamente omaggiata da un lavoro in ceramica di Alberta) che ci ha ospitato nel suo splendido giardino e poi dalla famiglia Fontana il cui affaccio sulla pianura trevigiana resterà nella memoria.

I primi generosi coi vini, i secondi con ottime frittelline, chiusura d’obbligo al parco di Villa Papadopoli.

Alla prossima.

Domenica 19 Marzo – Uscita: Falzè di Piave

50 amici camminatori curiosi hanno partecipato alla bella escursione a Falzè.

Abbiamo colto l’occasione per parlare di crisi idrica, di paesaggio e di zattieri del Piave.

Ci hanno fatto compagnia la Presidente dei soci Coop destra Piave, il responsabile FAI Veneto per l’ambiente, la Direttrice del Centro didattico naturalistico Il Pendolino.

Il prossimo appuntamento già il 2 aprile a Vittorio Veneto, a breve riceverete comunicazioni.

Le belle foto sono degli amici Alberto, Roberto, Luciana.

Grazie a tutti!

Domenica 20 Novembre – Uscita: H-farm, il XXI secolo nella campagna veneta

Assistiti da una splendida luminosa giornata tutti i partecipanti hanno passeggiato tra i prati e le architetture progettate da prestigiosi architetti.

Molte curiosità sono state soddisfatte, altre necessitano di approfondimenti. Positivo il clima in cui entrambe le visite si sono svolte, con molto interesse nel valutare gli aspetti contradditori di questa urbanistica contemporanea.

Alla prossima!!