Domenica 18 Novembre – Uscita: Laguna nord, da Tre porti a Lio piccolo.

Innervati dalla sapienza ambientale di Michele Zanetti e da quella del suo successore sul campo (intendiamo la laguna) Mario Cappelletto, accompagnati da due amici che ci sono cari: Isabella Panfido e Paolo Del Giudice che finalmente hanno condiviso il nostro camminare, abbiamo vissuto una giornata di luce e aria (una bora niente male).
Almeno un terzo dei camminanti, eravamo in 90, era alla sua prima con le nostre “letture critiche del paesaggio”; sembra che alla fine non se ne siano pentiti (ma il condizionale è d’obbligo).
Abbiamo informato tutti della rassegna cinematografica che inizia mercoledì e speriamo ciò serva a portare un po’ di gente al cinema.
Tanto sole e tanta aria hanno mosso le acque, solitamente tranquille, della laguna, ma hanno allontanato in rifugi a noi sconosciuti pesci e uccelli.
Ce ne siamo fatta una ragione. Sarà un incitamento a tornare a visitare questi luoghi per conoscere da vicino chi li abita in vesti non umane.
Alla fine abbiamo consegnato ai superstiti un gadget ricordo, i nostri segnalibri con haiku, poesie e note sulla biodiversità.
Un bel finale di stagione che ci ha ripagato dai due annullamenti delle escursioni di ottobre e novembre (Cansiglio e Caralte). 

 

 

RINVIATA Domenica 4 Novembre – Uscita: Caralte. Ai confini della wilderness

Amici, sono riuscito con difficoltà a contattare un riferimento in loco (Caralte) e, per quanto si stia ripristinando la situazione, in previsione di ulteriori piogge domani e venerdì si sconsiglia la nostra escursione.
La bellissima vallecola che avremmo dovuto attraversare infatti è allagata. Avremo sicuramente raggiunto, e forse superate, le 30 adesioni e la domenica dovrebbe essere solatia, ma …
E’ un vero peccato vista l’attenzione che eravamo riusciti a ottenere anche dal Sindaco che ci aveva assicurato, prima della vicenda atmosferica, avrebbe ripristinato alcune situazioni da noi segnalate lungo il percorso.
La natura è più forte e la scelta più intelligente è quella di adeguarvisi, non fronteggiarla per sfidarla.
Colgo l’occasione per ricordare i prossimi appuntamenti:
domenica 11 novembre chi vuole può aderire alla manifestazione in difesa del Cansiglio, è la trentesima, io ci andrò con la bandiera di Salviamo il Paesaggio, spero sia con me almeno un’amica/amico per tenere la seconda bandiera.
Domenica 18 novembre nostra ultima escursione, Il Montello in prima linea, dovremo verificare se il percorso si è salvato dalla piena del Piave (probabilmente no) e comunque capire se nei prossimi 18 giorni si riuscirà a ripristinare. Eventualmente, per non rinunciare a vederci almeno una volta prima della fine dell’anno, sceglieremo un’escursione alternativa praticabile.
Mercoledì 21 novembre inizia la nostra rassegna: Cinema e Ambiente con lo spettacolare La principessa e l’aquila girato in esterni sui monti Altai
Mercoledì 28 novembre secondo appuntamento della rassegna con Earth: un giorno straordinario forse il documentario più complesso e bello, per le immagini, di quelli prodotti dalla BBC (novità 2018)
Mercoledì 5 dicembre un formidabile documento sull’importanza delle api e sui pericoli derivanti dalla loro sparizione Un mondo in pericolo
Mercoledì 12 dicembre la rassegna si chiude con un film commedia francese Ritorno in Borgogna i rapporti interfamiliari si incrociano con la gestione di una vigna avuta in eredità

RINVIATA Domenica 7 Ottobre – Uscita: Cansiglio in autunno, da Campon a malga Mezzomiglio.

Amici tra la notte e stamattina le previsioni sono peggiorate su due dei tre
siti che abitualmente consultiamo.

Dopo consultazione anche con l’amico poeta Uliana, non possiamo non tenerne
conto e pertanto si rinvia a data da destinarsi.


Amici, sempre sperando di essere benvoluti da Giove pluvio, domenica 7 ottobre correremo il rischio di trovarci solo tra uomini, le donne a quanto pare (quelle moglianesi almeno) saranno tutte alla “Marcia in rosa”. Qualcuna però si ostinerà a seguirci.
Ci sarà una novità assoluta, spero nessuno rinunci in conseguenza a ciò; conosceranno il bosco e il paesaggio di queste belle Prealpi dei centroafricani, quindi non appartenenti all’etnia bianco caucasica da sempre protagonista delle nostre escursioni. Tranquilli, non sono clandestini, sono rifugiati che stanno dando una mano alla manutenzione del Parco Arcobaleno di Mogliano Veneto. (altro…)

Domenica 27 Maggio – Uscita: prati, boschi e chiesette di Tisoi.

Amici camminatori abbiamo visitato Tisoi, attraversando prati spettacolari che si alternavano a boschetti, in cui si nascondevano chiesette e aziende agri turistiche.
L’escursione si è chiusa col botto (intenso in senso storico-artistico). E come ogni anno all’ultima escursione non ci siamo fatti mancare una bella lavata. Ci rivediamo a Settembre per le uscite di inizio autunno!

 

Domenica 6 Maggio – Uscita: i colli Euganei di Battaglia Terme

Stupenda giornata e stupendi luoghi! Certo il caldo e la salita ci hanno messo a dura prova, ma la voglia di scoprire il paradiso dei colli di Battaglia Terme ha sicuramente motivato la fatica. Ringraziamo coloro che ci hanno guidato e seguito nel cammino, tra i quali il fotografo Paolo Spigariol, e gli Alpini di Teolo e il Parco che hanno falciato l’erba per permettere parte della camminata. Alla prossima!

 

 

Domenica 15 Aprile – Uscita : il Piave delle grave di Papadopoli

Domenica 15 aprile sono ricominciate le uscite in ambiente organizzate dal Comitato Cave. Si è camminato tra Salettuol e Candelù, frazioni di Maserada sul Piave, a ridosso delle Grave di Papadopoli. Abbiamo visitato la campagna e i vigneti limitrofi alle ghiaie del letto plavense rientrando attraverso l’area golenale. Abbiamo ricordato gli avvenimenti della Grande Guerra, visitando la località Mulino della sega a San Bartolomeo e il sacrario militare di Fagarè. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

 

Conferenze 2018: conoscere l’ambiente- il punto di vista giuridico. Martedì 20 Marzo

Con questa serata si è concluso il ciclo di conferenze dell’ inverno 2018. E’stata una serata interessantissima, che ha evidenziato l’impegno e la passione che i nostri forestali mettono al servizio dell’ambiente e d’altra parte la scarsità di risorse umane per far fronte ad un problema enorme, cioè quello del mercato illegale di animali e piante. Siamo sicuramente insieme a loro ad aiutarli in questa lotta e il pubblico della serata attento e curioso lo ha dimostrato.

Adesso però è ora di alzarci dalle sedie e incominciare a scaldarci le gambe: a breve ripartono le nostre uscite!!